Ventis - L'e-shopping parla italiano

Donnafugata 3 bottiglie - Sursur Grillo 2017 Donnafugata 75 cl

Spedizione 48h

38.70 29.90
Vendita terminata
Prodotto Brand Spedizione e Resi

Il "SurSur" Donnafugata è un Grillo in purezza dal colore giallo chiaro. Al naso è fresco e fruttato con note di pesca bianca, albicocca e pompelmo. Eleganti sentori di erbe aromatiche si fondono con un palato fresco dotato di una giusta sapidità ben integrata ad una delicata morbidezza.

Stile: vino bianco secco e fermo

Classificazione: Sicilia DOC

Produttore: Donnafugata

Contenuto: 75,0 cl

Uve: 100% Grillo

Regione: Sicilia

Zona di produzione: Sicilia sud-occidentale, nell’entroterra collinare tra Marsala e Salemi (contrade di Baiata, Alfaraggio, Pioppo).

Altitudine: da 100 a 200 m s.l.m.

Orografia: collinare

Suoli: franco-argillosi a reazione sub-alcalina (pH da 7,5 a 7,9). Calcare totale da 20 a 35%. Ricchi in elementi nutritivi (potassio, magnesio, calcio, ferro, manganese, zinco).

Allevamento e potatura: controspalliera, con pali in legno e fili in acciaio; potatura a cordone speronato, lasciando da 6 a 10 gemme per ogni pianta.

Densità impianto: da 3.500 a 4.500 piante per ettaro.

Rese per ettaro: circa 80 q.li/ha

Fermentazione: in acciaio, a temperatura controllata.

Affinamento: in vasca di cemento per alcuni mesi e almeno due mesi in bottiglia prima di essere commercializzato.

Alcol: 13 % vol.

Acidità totale: 5,5 g/l.,

pH: 3,17


Curiosità:
Il nome Sur Sur, che significa grillo, deriva dalla lingua araba classica, un tempo parlata anche in Sicilia.

La freschezza e il bouquet ricco di note tropicali sono le caratteristiche principali del SurSur Donnafugata. Si tratta di un vino monovarietale: un Grillo in purezza la cui componente salina rimanda immediatamente alle terre da cui proviene e soprattutto al mare della Sicilia. Si sposa perfettamente con antipasti e secondi di pesce, come anche con piatti a base di verdure.
Il nome così particolare di questo vino è di origine araba (lingua un tempo parlata anche in Sicilia) e significa proprio "grillo". L'etichetta raffigura il piede nudo di Gabriella, la fondatrice di questa cantina assieme al marito Giacomo, che corre sull'erba fresca e tra i fiori seguendo il canto di un grillo.
Le uve Grillo che concorrono alla produzione di questo vino provengono dalla Sicilia sud occidentale e, nello specifico, dalla Tenuta Contessa Entellina. Si tratta di una delle proprietà dalla cantina Donnafugata, una realtà fondata da Giacomo Rallo negli anni Ottanta in provincia di Trapani. Il nome della cantina fa riferimento alla storia della regina Maria Carolina, consorte dell'imperatore Ferdinando IV di Borbone, che nell'Ottocento fuggì da Napoli verso la Sicilia all'arrivo delle truppe napoleoniche. Trovò rifugio proprio nelle zone in cui oggi si trovano i vigneti dell'azienda. Oggi questa cantina può contare su oltre 160 ettari di vigneti condotti nel rispetto dell'ambiente e tutelando al massimo l'integrità di uve, mosto e vini nei processi di lavorazione e nell'utilizzo di mezzi tecnologici.

Donnafugata nasce in Sicilia dall’iniziativa di una famiglia che, con passione, ha saputo rivoluzionare lo stile e la percezione del vino siciliano nel mondo. Giacomo Rallo - quarta generazione di una famiglia con oltre 160 anni di esperienza nel vino di qualità - fonda Donnafugata nel 1983 insieme alla moglie Gabriella, e continua a seguire l’azienda con grande lungimiranza fino alla sua scomparsa nel maggio 2016.

Oggi la quinta generazione - José e Antonio – guida una squadra di persone ricca di competenze e fortemente motivate a rappresentare l’eccellenza del Made in Italy nel mondo, raccogliendo sempre nuove sfide.

Stimata tra venerdì 5 giugno e martedì 9 giugno.

Per maggiori informazioni sulle nostre politiche di reso visita la sezione Resi e rimborsi