Ventis - L'e-shopping parla italiano

Sirch 1 bottiglia - Sauvignon Friuli Colli Orientali DOC 2018

Spedizione 48h Consigliato BCC

15.00 10.50
Vendita terminata
Prodotto Brand Spedizione e Resi

Nonostante non sia una varietà vitata autoctona dei Colli Orientali del Friuli, l’uva del sauvignon blanc ha trovato in queste terre un luogo dove potersi esprimersi al meglio, arrivando a regalare vini sfaccettati ed eleganti, suadenti e invitanti.

L'interpretazione di Sirch non esce da questo tracciato, e anzi spicca per tipicità, grazie a una vinificazione e a una successiva maturazione in solo acciaio. Quello che ne risulta è un vino fresco e piacevolissimo, dai tratti peculiari e tipici. Perfetto per accompagnare la cucina a base di pesce, è un Sauvignon su cui si può contare ciecamente.

Confezione: 1 bottiglia da 0,75 lt

Denominazione: Colli Orientali del Friuli DOC

Vitigni: sauvignon blanc 100%

Annata: 2018

Note di degustazione: Alla vista è di un bel giallo paglierino, con sottili sfumature verdoline. Il naso è impostato su note agrumate, di pompelmo giallo in particolare, poi seguite da sentori che ricordano la foglia di pomodoro e la menta piperita. La bocca è sorretta da una bella spalla acida, per cui risulta essere fragrante e scorrevole. Buona la lunghezza.

Consumo ideale: 2020/2022

Gradazione alcolica: 13% Vol.

Temperatura di servizio: 8/10 °C

Momento per degustarlo: Pranzo in famiglia A

bbinamenti: Ottimo con i primi piatti di mare, è perfetto con il risotto gamberetti e asparagi.

Il progetto dell’Azienda Sirch inizia nel 2002, ma la famiglia produce vino da oltre tre generazioni. I vini Sirch esprimono il territorio senza forzature. La volontà di realizzare vini “puliti e semplici” nasconde in realtà la convinzione di ottenere una complessità sottile e ricca di sfumature. Sirch punta alla riscoperta dello stile tradizionale dei vini friulani, figli del rispetto del territorio e della valorizzazione pressoché esclusiva del lavoro in vigna. L’Azienda si trova nel cuore della Doc dei Colli Orientali del Friuli, a Cividale del Friuli – Patrimonio naturale dell’Unesco dal 2011 - zona tra le più fresche di questo rinomato terroire particolarmente vocata alla produzione di vini bianchi.

Stimata tra martedì 4 agosto e mercoledì 5 agosto.

Per maggiori informazioni sulle nostre politiche di reso visita la sezione Resi e rimborsi